JEEP® FORUM ITALIA
Benvenuto su WRANGLERMANIA FORUM, la community più numerosa d'Italia!


Registrati GRATUITAMENTE e visualizza tutte le sezioni multimediali e tecniche che il nostro Forum offre!


Una volta completata la procedura di registrazione ti consigliamo di leggere il Regolamento del Forum e di presentarti nell'apposita sezione.

WRANGLERMANIA utilizza i Cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo deicookie.


Grazie l'AD
Ora online!

Chi è in linea
In totale ci sono 81 utenti in linea: 12 Registrati, 0 Nascosti e 69 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alesu, Bota, Gianfranco, giomba, Lucacremo, marcello717, marco1228, maria80, mgnever, N3d0, RUBIROBY, tennico16

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 1301 il Mar 08 Nov 2016, 17:53
Mappa utenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cerchi originali
Oggi alle 16:36 Da tennico16

» maggiora
Oggi alle 12:03 Da calisvaro

» In diretta dal 4x4 Fest 2017!
Oggi alle 08:28 Da CiccioTj

» Salve a tutti
Oggi alle 06:24 Da zaipiran

» il falco compie gli anni....
Ieri alle 22:43 Da Skywalker

» Galleria foto JL: iniziamo a conoscere meglio la Wrangler che verrà...
Gio 19 Ott 2017, 08:33 Da mgnever

» Buongiorno a tutti!
Mer 18 Ott 2017, 21:01 Da zaipiran

» Salve a tutti mi presento...
Mer 18 Ott 2017, 20:59 Da zaipiran

» Mi presento
Mer 18 Ott 2017, 15:53 Da Paolomu

» Acquistabili online le nuove t-shirt WM 8° Anniversario!
Mer 18 Ott 2017, 15:31 Da ZANFO

» mi presento davide
Mer 18 Ott 2017, 10:55 Da ZANFO

» filtro antiparticolato su jk diesel....si può togliere???
Mar 17 Ott 2017, 18:39 Da Tabui

» Ormai ci siamo..
Mar 17 Ott 2017, 12:33 Da mgnever

» Libretto di uso e manutenzione / User Guide
Mar 17 Ott 2017, 12:26 Da ZANFO

» Jeep Compass 2.0 CRD 140 cv del 2008 centralina in recovery e conseguente perdita potenza
Mar 17 Ott 2017, 11:13 Da ZANFO

» corralejo dunes
Lun 16 Ott 2017, 18:24 Da RUBIROBY

» cj7 Ferraglia "Versione V2.0" °lllllll°
Lun 16 Ott 2017, 02:31 Da Dirty Bastard

» Assetto rubicon express 2,5 pollici
Dom 15 Ott 2017, 19:55 Da entony

» Ammortizzatore di sterzo
Dom 15 Ott 2017, 13:04 Da ric47v8

» Spia Candelette
Sab 14 Ott 2017, 11:10 Da KekkoX4

Tool

Come da voi la situazione di lavoro ?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  Ospite il Ven 19 Ago 2011, 08:14

Piuttosto tragica e non aggiungo altro.
Questa mattina ascoltavo SKY TG 24...si parla di una nuova recessione per il 2012.
E menomale che noi lo aspettavamo tanto dal 2008 per la ripresa del settore automotive...Fiat oggi perde il 12%.. non so quanto futuro avrà la nostra impresa ma continuando così ben poco direi No

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  Blackdog il Ven 19 Ago 2011, 13:27

Le crisi e le recessioni non dipendendono da nulla di concreto se non dalla volontà di chi ha interesse nel controllare le economie.

Ancora un recessioncina e faranno fuori Obama, poi metteranno un presidente più compiacente con certi poteri e le crisi finiranno.
La crisi di qualche hanno fa può essere scaturita in modo naturale (anche in maniera colposa) ma ora qualcuno ci sta marciando.

Da me il lavoro per Settembre-Ottobre dovrebbe esserci...poi chissà è tutta una incognita le premesse non sono buone..

Io intanto vendo la Jeep devo sistemare casa e non voglio fare debiti con nessuno...
avatar
Blackdog
Staff - Moderatore
Staff - Moderatore

Data d'iscrizione : 16.12.09
Età : 37
Località : BrianSa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  Skywalker il Ven 19 Ago 2011, 13:40

Blackdog ha scritto:Le crisi e le recessioni non dipendendono da nulla di concreto se non dalla volontà di chi ha interesse nel controllare le economie.

Ancora un recessioncina e faranno fuori Obama, poi metteranno un presidente più compiacente con certi poteri e le crisi finiranno.
La crisi di qualche hanno fa può essere scaturita in modo naturale (anche in maniera colposa) ma ora qualcuno ci sta marciando.

Da me il lavoro per Settembre-Ottobre dovrebbe esserci...poi chissà è tutta una incognita le premesse non sono buone..

Io intanto vendo la Jeep devo sistemare casa e non voglio fare debiti con nessuno...

Peccato per la Jeep!! Sad , ma ti capisco, anche io sono così,.........la ricomprerai più avanti!! sunny

________________________________
Marco
Jeep Wrangler Tj 4l Sahara 2,5" Skyjacker +  31 + parafanghini Xenon Flat 6" + Albero Cv & Sye
avatar
Skywalker
Staff - Moderatore
Staff - Moderatore

Data d'iscrizione : 25.07.11
Età : 49
Località : Montanaro (To)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  Marco Rossi il Sab 20 Ago 2011, 08:32

Blackdog ha scritto:Le crisi e le recessioni non dipendendono da nulla di concreto se non dalla volontà di chi ha interesse nel controllare le economie.

Ancora un recessioncina e faranno fuori Obama, poi metteranno un presidente più compiacente con certi poteri e le crisi finiranno.
La crisi di qualche hanno fa può essere scaturita in modo naturale (anche in maniera colposa) ma ora qualcuno ci sta marciando.

Da me il lavoro per Settembre-Ottobre dovrebbe esserci...poi chissà è tutta una incognita le premesse non sono buone..

Io intanto vendo la Jeep devo sistemare casa e non voglio fare debiti con nessuno...

Condivido, meglio non averle le cose... per pagarle con la felicità mensile!!! Wink
avatar
Marco Rossi
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 21.12.10
Età : 39
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  yod4 il Sab 20 Ago 2011, 18:08

bhè io dico la mia come datore di lavoro non sulla crisi ma sulla "scarsa reperibilità di lavoro" io ho un attività commerciale sono 40 anni che la mia famiglia è nel commercio alimentare nel mio negozio ho 5 dipendenti tutti con contratti a norma di legge (anche perchè a roma o è così o nel giro di un paio di anni ti fanno chiudere) con tutto ciò ho seri problemi a trovare persone affidabili e con voglia di lavorare extracomunitari quanti ne vuoi, loro giustamente cercano di prendere quello che trovano ma gli italiani quando chiamano perchè leggono l'annuncio chiedono turni di sola mattina e primo pomeriggio poi ti chiedono quanto è la paga base poi ti chiedono se le ferie gliele puoi dare perchè stavano organizzando na cosa con gli amici queste sono le domande che mi fanno prima ancora che io gli dica se il posto è ancora disponibile o se ho già trovato, se vengono a lavorare e si trovano bene e vedono che vengono pagati regolarmente puntualmente e come prevede la legge dopo 3/4 mesi se ne vanno perchè dicono che sono stanchi o hanno trovato altro quando i o gli propongo magari di rimanere mesi e ancora mesi, a fronte di questo nel mio negozio dove in alta stagione lavoriamo in 6 persone ne ho trovati solo due DISPOSTI ad avere il contratto a tempo indeterminato (ovviamente parlo di gente che ha anche i requisiti non è che lo offro al primo che passa per strada) gli altri se ne sbattono e se ne vanno perchè lavorare in un locale pubblico (bar - ristorante - pub - pizzerie - gelateria etc etc) è troppa fatica per i nostri teneri figlioli della mia età prova a fargli saltare due sabati sera di seguito e a farli lavorare e loro smettono di servire la clientela non sorridono e fanno gli stronzi...
quando mio papà negli anni 60/70 ha iniziato questo mestiere assumeva solo italiani (stranieri non ce n'erano) e quelli che iniziarono una 20% di loro lavora ancora con noi perchè era gente che voleva lavorare e doveva lavorare per guadagnare quindi prendeva (magari con rassegnazione) seriamente l'idea di fare un lavoro (duro ?) come il barista o il pizzaiolo, ma oggi se non lavori se ne tornano a casa da papà che paga benzina e assicurazione auto discoteca e anche altro...
Non voglio polemizzare scrivo solo il risultato della mia esperienza nel mondo del lavoro.
avatar
yod4
Jeeper °IIII
Jeeper °IIII

Data d'iscrizione : 16.02.11
Età : 34
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.rightlight.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  Mav il Sab 20 Ago 2011, 20:08

yod4 ha scritto:bhè io dico la mia come datore di lavoro non sulla crisi ma sulla "scarsa reperibilità di lavoro" io ho un attività commerciale sono 40 anni che la mia famiglia è nel commercio alimentare nel mio negozio ho 5 dipendenti tutti con contratti a norma di legge (anche perchè a roma o è così o nel giro di un paio di anni ti fanno chiudere) con tutto ciò ho seri problemi a trovare persone affidabili e con voglia di lavorare extracomunitari quanti ne vuoi, loro giustamente cercano di prendere quello che trovano ma gli italiani quando chiamano perchè leggono l'annuncio chiedono turni di sola mattina e primo pomeriggio poi ti chiedono quanto è la paga base poi ti chiedono se le ferie gliele puoi dare perchè stavano organizzando na cosa con gli amici queste sono le domande che mi fanno prima ancora che io gli dica se il posto è ancora disponibile o se ho già trovato, se vengono a lavorare e si trovano bene e vedono che vengono pagati regolarmente puntualmente e come prevede la legge dopo 3/4 mesi se ne vanno perchè dicono che sono stanchi o hanno trovato altro quando i o gli propongo magari di rimanere mesi e ancora mesi, a fronte di questo nel mio negozio dove in alta stagione lavoriamo in 6 persone ne ho trovati solo due DISPOSTI ad avere il contratto a tempo indeterminato (ovviamente parlo di gente che ha anche i requisiti non è che lo offro al primo che passa per strada) gli altri se ne sbattono e se ne vanno perchè lavorare in un locale pubblico (bar - ristorante - pub - pizzerie - gelateria etc etc) è troppa fatica per i nostri teneri figlioli della mia età prova a fargli saltare due sabati sera di seguito e a farli lavorare e loro smettono di servire la clientela non sorridono e fanno gli stronzi...
quando mio papà negli anni 60/70 ha iniziato questo mestiere assumeva solo italiani (stranieri non ce n'erano) e quelli che iniziarono una 20% di loro lavora ancora con noi perchè era gente che voleva lavorare e doveva lavorare per guadagnare quindi prendeva (magari con rassegnazione) seriamente l'idea di fare un lavoro (duro ?) come il barista o il pizzaiolo, ma oggi se non lavori se ne tornano a casa da papà che paga benzina e assicurazione auto discoteca e anche altro...
Non voglio polemizzare scrivo solo il risultato della mia esperienza nel mondo del lavoro.



E' prorpio così il tuo discorso non fa una piega.......è la realtà, mi trovi d'accordo.
avatar
Mav
Jeeper °IIIIIII°
Jeeper °IIIIIII°

Data d'iscrizione : 17.11.10
Località : Prov.Brescia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come da voi la situazione di lavoro ?

Messaggio  chrisim2003 il Dom 21 Ago 2011, 14:28

yod4 ha scritto:bhè io dico la mia come datore di lavoro non sulla crisi ma sulla "scarsa reperibilità di lavoro" io ho un attività commerciale sono 40 anni che la mia famiglia è nel commercio alimentare nel mio negozio ho 5 dipendenti tutti con contratti a norma di legge (anche perchè a roma o è così o nel giro di un paio di anni ti fanno chiudere) con tutto ciò ho seri problemi a trovare persone affidabili e con voglia di lavorare extracomunitari quanti ne vuoi, loro giustamente cercano di prendere quello che trovano ma gli italiani quando chiamano perchè leggono l'annuncio chiedono turni di sola mattina e primo pomeriggio poi ti chiedono quanto è la paga base poi ti chiedono se le ferie gliele puoi dare perchè stavano organizzando na cosa con gli amici queste sono le domande che mi fanno prima ancora che io gli dica se il posto è ancora disponibile o se ho già trovato, se vengono a lavorare e si trovano bene e vedono che vengono pagati regolarmente puntualmente e come prevede la legge dopo 3/4 mesi se ne vanno perchè dicono che sono stanchi o hanno trovato altro quando i o gli propongo magari di rimanere mesi e ancora mesi, a fronte di questo nel mio negozio dove in alta
stagione lavoriamo in 6 persone ne ho trovati solo due DISPOSTI ad avere il contratto a tempo indeterminato (ovviamente parlo di gente che ha anche i requisiti non è che lo offro al primo che passa per strada) gli altri se ne sbattono e se ne vanno perchè lavorare in un locale pubblico (bar - ristorante - pub - pizzerie - gelateria etc etc) è
troppa fatica per i nostri teneri figlioli della mia età prova a fargli saltare due sabati sera di seguito e a farli lavorare e loro smettono di servire la clientela non sorridono e fanno gli stronzi...
quando mio papà negli anni 60/70 ha iniziato questo mestiere assumeva solo italiani
(stranieri non ce n'erano) e quelli che iniziarono una 20% di loro lavora ancora con noi perchè era gente che voleva lavorare e doveva lavorare per guadagnare quindi prendeva (magari con rassegnazione) seriamente l'idea di fare un lavoro (duro ?) come il barista o il pizzaiolo, ma oggi se non lavori se ne tornano a casa da papà che paga benzina e assicurazione auto discoteca e anche altro...

Concordo anch'io pienamente che tanti giovani del giorno d'oggi si sono adagiati sulle ali dei genitori e stanno erodendo il famoso zoccolo duro creato negli anni 70-80...
Non voglio polemizzare scrivo solo il risultato della mia esperienza nel mondo del lavoro.

chrisim2003
Jeeper °IIIII
Jeeper °IIIII

Data d'iscrizione : 10.07.11
Età : 43
Località : Cuneo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum