JEEP® FORUM ITALIA
Benvenuto su WRANGLERMANIA FORUM, la community più numerosa d'Italia!


Registrati GRATUITAMENTE e visualizza tutte le sezioni multimediali e tecniche che il nostro Forum offre!


Una volta completata la procedura di registrazione ti consigliamo di leggere il Regolamento del Forum e di presentarti nell'apposita sezione.

WRANGLERMANIA utilizza i Cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo deicookie.


Grazie l'AD
News Jeep®
Mappa utenti
Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Fede83, stacka

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 1301 il Mar 08 Nov 2016, 17:53
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Raduno 4x4 Suno (No) 26 Agosto
Ieri alle 13:08 Da marcello717

» Onorato di essere qui
Ieri alle 12:03 Da Jeeper75

» Presto prestissimo questi soldi in mano mi bruciano
Ieri alle 11:42 Da Emiliano jk

» presentazione
Gio 17 Ago 2017, 22:24 Da jean86

» info su gomme da montare su grand cherokee
Gio 17 Ago 2017, 19:58 Da marpo 1964

» Salve a tutti !
Gio 17 Ago 2017, 15:54 Da gfiocchi

» Ciao a tutti
Gio 17 Ago 2017, 15:53 Da gfiocchi

» Problemi valvola sovralimentazione
Gio 17 Ago 2017, 13:43 Da Brunello

» è ora di presentarvela.... jku
Gio 17 Ago 2017, 08:44 Da gabrycat

» Preparazioni per principianti con modello Sahara (no le 37'' non possiamo metterle)
Gio 17 Ago 2017, 08:41 Da gabrycat

» Problema riscaldamento motore! - COMPASS MY2012
Mer 16 Ago 2017, 19:11 Da Jk madness

» in cerca di consigli per wrangler del 2001
Mer 16 Ago 2017, 12:25 Da marcello717

» Auguri marco1228
Mer 16 Ago 2017, 09:24 Da marco1228

» come rimorchiare una Jeep
Mer 16 Ago 2017, 00:07 Da PABLO

» Wrangler Rubicon 3.6L V6
Mar 15 Ago 2017, 21:24 Da gabrycat

» Grand Cherokee 4.7 v8
Mar 15 Ago 2017, 20:30 Da Alesmade

» Presentazione
Mar 15 Ago 2017, 19:59 Da MauroA.

» Presentazione
Mar 15 Ago 2017, 19:57 Da MauroA.

» DATE PRODUZIONE NUOVO WRANGLER 2018 E DATELIST
Dom 13 Ago 2017, 10:24 Da mgnever

» Gomme da 33 senza lift kit, è possibile?
Sab 12 Ago 2017, 16:28 Da Alesu

Tool

Compressore portatile.

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Greg.ITA il Mar 04 Ott 2016, 22:28

Ecco, grazie.... Risolto
avatar
Greg.ITA
Jeeper °IIII
Jeeper °IIII

Data d'iscrizione : 13.01.14
Età : 44
Località : Lombardia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Paolo Rubicon 2015 il Mar 14 Mar 2017, 11:14

Ciao a tutti!
Il mio club mi ha consigliato un compressore della VIAIR...cosa ne pensate?
Facendo ricerca in rete ho trovato anche dei compressori della NARDI che sono italiani....cosa ne dite?
Per la precisione mi serve per gomnfiare gomme da 35"....
Vi ringrazio!

Paolo Rubicon 2015
Jeeper °III
Jeeper °III

Data d'iscrizione : 14.09.15
Età : 46
Località : Verbania

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Bum Bum il Mar 14 Mar 2017, 14:20

niente di tutto ciò..... è vero sono italiani, e sono fatti bene, ma costano un'esagerazione, e tra l'altro non gonfiano nemmeno un gran che.

io ho un T-MAX cinesissimo, 160€ ( o 180.... non ricordo ), e l'ho da almeno 6 anni, funziona benissimo e tutte le uscite ci gonfio le 37".... e le sgonfio a 0.6.... quindi di aria ce ne deve mettere Wink

ah, per inciso, fa 160 l/minuto, ed è più rapido di alcuni nardi o viair.....marchi che per avere le stesse performances devi spendere almeno 4 volte tanto.

avatar
Bum Bum
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 31.08.10
Età : 31
Località : Lecco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Paolo Rubicon 2015 il Mar 14 Mar 2017, 18:07

Per la verità non sono per i prodotti cinesi...
Non credo che non gonfino con una certa celerità visto che la portata è superiore a quella che hai indicato del tuo compressore. Certo costano di più per varie ragioni, dai materiali a dove sono prodotti.
Se dovesse rompersi il tuo compressore lo puoi aggiustare o lo butti?

Paolo Rubicon 2015
Jeeper °III
Jeeper °III

Data d'iscrizione : 14.09.15
Età : 46
Località : Verbania

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  il_Falco il Mar 14 Mar 2017, 19:27

T-Max usato a Maggiora per gonfiare delle "40 ehem pardon.. 39,5" gonfiate senza problemi. Lasciato riposare dopo due, più per seghe mentali mie che per necessità.

Indipendentemente dalla marca non so quanto convenga aggiustarli.. anche perché o è una stupidata che riesci a fare da solo; se no a fare 100 euro di intervento ci metti poco, quindi...
avatar
il_Falco
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 27.09.11
Età : 33
Località : Susa Valley

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  mgnever il Mar 14 Mar 2017, 20:18

Paolo Rubicon 2015 ha scritto:Per la verità non sono per i prodotti cinesi...
Non credo che non gonfino con una certa celerità visto che la portata è superiore a quella che hai indicato del tuo compressore. Certo costano di più per varie ragioni, dai materiali a dove sono prodotti.
Se dovesse rompersi il tuo compressore lo puoi aggiustare o lo butti?
Perdonami ma mi fa parecchio ridere l'affermazione "non sono per i prodotti cinesi" visto che ormai tutto quello che ci circonda è cinese. A partire dagli accessori che compriamo per la Jeep che vengono prodotti ormai tutti quanti in cina o comunque da quelle parti dove mangiano con le bacchette e ci vedono poco Laughing

Detto questo, ho un compressore cinese da cinque anni, ci ho gonfiato dopo ogni raduno le mie 35 e a parte scaldare non ha mai dato mezzo problema.
E ci avevo dato 55€ al Carrara 4x4.
Il 90% della gente che conosco rigonfia con questi compressori, che sia T-Max, G-Max, Ciao-Max, Risoallacantonese-Max è sempre il solito, nessuno si è mai lamentato e nessuno ha mai sentito la necessità del passo in più.
Il VIAIR l'ho visto solo una volta ma è stato usato per un impianto serio. Installato nel compartimento "nascosto" che c'è dietro lo stop posteriore destro, con bombola con riserva d'aria piazzata al posto del barilotto del silenziatore e coperta con una "slitta". Se devi fare un impianto così ci sta, ma per un compressore portatile secondo me basta e avanzano le cinesate.
avatar
mgnever
Jeeper °IIIIIII°
Jeeper °IIIIIII°

Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 26
Località : Parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Paolo Rubicon 2015 il Mer 15 Mar 2017, 07:39

mgnever ha scritto:
Perdonami ma mi fa parecchio ridere l'affermazione "non sono per i prodotti cinesi" visto che ormai tutto quello che ci circonda è cinese. A partire dagli accessori che compriamo per la Jeep che vengono prodotti ormai tutti quanti in cina o comunque da quelle parti dove mangiano con le bacchette e ci vedono poco Laughing

Perdonami ma non seguo il tuo raginamento. Se posso evito i prodotti cinesi che ce ne siano in giro tanti o pochi...se tu invece gli acquisti buon per te, non giudico gli acquisti altrui.
Compriamo??? Lo dici tu...io non li compero.


Paolo Rubicon 2015
Jeeper °III
Jeeper °III

Data d'iscrizione : 14.09.15
Età : 46
Località : Verbania

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  mgnever il Mer 15 Mar 2017, 12:10

Non segui il mio ragionamento perchè senza offesa parli ma senza renderti conto che anche senza volere compri cinese già direttamente quando compri Jeep visto che metà del catalogo Mopar è made in China/Taiwan o da quelle parti lì.
Così come quasi tutti i produttori di accessori Jeep, che siano assetti, paraurti...Teraflex, Smittybilt, Rugged Ridge, Bushwacker ecc. Poi magari hai pure qualche faretto a led e le solite mascherine aftermarket che sono più cinesi del riso alla cantonese. Per non parlare del televisore che hai a casa o il telefono che hai in tasca, tanto per dire.
Nel 2017 affermare che non si compra cinese è l'equivalente di andare al  bar e prendere il Campari macchiato perchè si è astemi.
Non volevo fare polemica ma solo spiegarti magari qualche cosa del "mondo jeep" che magari non sai, poi sei libero di acquistare il prodotto che preferisci. Anzi, stimo il tuo ragionamento del se posso non compro, ragionavo anche io così, ma ormai sfortunatamente è inevitabile comprare da loro.
Più che altro siamo sicuri che questi VIAIR non siano made in china pure loro alla fine dei giochi? Facendo una ricerca in qualche forum è saltato fuori di sì e, ci sono pure su aliexpress..
https://www.aliexpress.com/w/wholesale-viair-compressor.html
avatar
mgnever
Jeeper °IIIIIII°
Jeeper °IIIIIII°

Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 26
Località : Parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Bum Bum il Mer 15 Mar 2017, 13:26

Paolo Rubicon 2015 ha scritto:Per la verità non sono per i prodotti cinesi...
Non credo che non gonfino con una certa celerità visto che la portata è superiore a quella che hai indicato del tuo compressore. Certo costano di più per varie ragioni, dai materiali a dove sono prodotti.
Se dovesse rompersi il tuo compressore lo puoi aggiustare o lo butti?

Paolo, io sposo al 100% la tua idea. sono totalmente d'accordo con te, sul fatto che se preferisco, non compro cinese.
il problema, però, è un altro..... Viair, pur bene che possa esser fatto, è lo stesso cinese. sicuramanete studiato, progettato in USA, e di qualità controllata.... ma comunque made in china.
Nardi, invece, dovrebbe essere italiana, il che chiaramente è positivo... ( metto il condizionale, perchè non ne sono sicuro ).
il problema, però, è che un compressore cinese come il mio, per quanto possa farmi "schifo" come idea.... fa il suo mestiere egregiamente, e lo fa da molto tempo, e probabilmente lo farà per molto altro ancora, e l'ho pagato meno della metà di un Nardi di pari performance.

Il presidente del mio club ne ha uno.... è quello con la bombola sotto ( non conosco il modello ), e ci metto di meno io a gonfiare le 37 che lui le 35.
ma costa più del doppio.

vale più del doppio? secondo me no. allora a quel punto, bisogna arrenderesi ai cinesi. non ci sono cazzi.

io questa cosa la vivo ogni giorno, proprio perchè uno dei settori in cui lavoro è il tipico settore dove dove i cinesi hanno fatto " piazza pulita ". ci sono alcuni articoli ( che produco ancora, ma in maniera molto limitata, per un ventaglio di clienti limitatissimi per i quali produco varianti molto particolari ) dove i cinesi hanno un rapporto qualità/prezzo imbattibile. inutile cercare di combattere una guerra persa in partenza.

un conto... è un paraurti. tra un cinese ed un italiano.... 1000 volte l'italiano.
un conto sono dei particolari stutturali..... chessò, un ammortizzatore. mille volte italiano
un conto invece è una barra a led... o un compressore. per come li fanno ( purtroppo sufficientemente bene ) sono imbattibili.

poi, se uno vuole assolutamente il prodotto top quality.... allora altro discorso. però, da amico mi sento di consigliarti di dirigere le tue finanze verso altri articoli, quelli si, made in italy.
avatar
Bum Bum
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 31.08.10
Età : 31
Località : Lecco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  RUBIROBY il Mer 15 Mar 2017, 14:40

Il concetto di cinese e' ampio, ci sono prodotti cinesi perche' costruiti in Cina perche' costano meno, sfruttamento mano d'opera a basso costo, tasse pagate chissa' dove eccetera, ma rispecchiano parametri di standard europei o americani o di dove verranno spediti e riguardano una forte maggioranza di cio' che usiamo quotidianamente, poi ci sono le copie o le produzioni cinesi costruiti con i loro parametri e quindi ritenuti a volte pericolosi oltre che scadenti.

Cio' che ti hanno scritto poco sopra e' esattamente quello che ti avevo detto in privato, io l'ho solo fatta piu' breve....di solito parlo poco cheesy

Qualunque sia la tua scelta, controlla la portata d'aria e ricorda che per tornare a casa non serve gonfiare oltre le 2 atm, .....anzi

________________________________
JK  RUBICON 2.8 CRD 3P auto 2008 nero
________________________________________________
Suntop Deep sand, color cammello che sul nero fa la sua porca figura!!!
assetto +3" trail master
paraurti afn                                    
gomme Toyo open country A/T
da fango TAGOM shark
misura di serie




....il JK.. e' come il potere, logora.......chi non ce l'ha!!
avatar
RUBIROBY
Vice-AMMINISTRATORE
Vice-AMMINISTRATORE

Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 55
Località : Pavia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Ludesan il Lun 27 Mar 2017, 10:03

RUBIROBY ha scritto:Il concetto di cinese e' ampio, ci sono prodotti cinesi perche' costruiti in Cina perche' costano meno, sfruttamento mano d'opera a basso costo, tasse pagate chissa' dove eccetera, ma rispecchiano parametri di standard europei o americani o di dove verranno spediti e riguardano una forte maggioranza di cio' che usiamo quotidianamente, poi ci sono le copie o le produzioni cinesi costruiti con i loro parametri e quindi ritenuti a volte pericolosi oltre che scadenti....
osservazione perfetta!
O.T. aggiungo che alcuni particolari prodotti in Cina, nello specifico per esempio quelli dove è richiesta una certa qualità estetica, sono nettamente migliori rispetto i nostri occidentali. Motivo? semplicemente perché a loro, normativamente, è ancora concesso l' utilizzo di mezzi di produzione che noi invece abbiamo già bandito da tempo. Un esempio, loro possono ancora usare solventi e vernici da noi proibiti da tempo e questo, per chi lo capisce, permette appunto di ottenere prodotti finiti migliori, quindi, tanto x citare un esempio, una metallizzazione UV ottenuta con vernici e solventi permette un più facile rispetto degli standard qualitativi rispetto a quella ottenuta qui da noi che utilizziamo vernici all' acqua. ( che ha messo in croce tanti utilizzatori nostrani).
Non sono più bravi di noi, lavorano come noi gli abbiamo insegnato, possono solo continuare ad avvelenarsi. Giusto o sbagliato la realtà per il momento è questa.
avatar
Ludesan
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 21.10.12
Età : 58
Località : Lodi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Compressore portatile.

Messaggio  Bum Bum il Lun 27 Mar 2017, 10:30

Ludesan ha scritto:
RUBIROBY ha scritto:Il concetto di cinese e' ampio, ci sono prodotti cinesi perche' costruiti in Cina perche' costano meno, sfruttamento mano d'opera a basso costo, tasse pagate chissa' dove eccetera, ma rispecchiano parametri di standard europei o americani o di dove verranno spediti e riguardano una forte maggioranza di cio' che usiamo quotidianamente, poi ci sono le copie o le produzioni cinesi costruiti con i loro parametri e quindi ritenuti a volte pericolosi oltre che scadenti....
osservazione perfetta!
O.T. aggiungo che alcuni particolari prodotti in Cina, nello specifico per esempio quelli dove è richiesta una certa qualità estetica, sono nettamente migliori rispetto i nostri occidentali. Motivo? semplicemente perché a loro, normativamente, è ancora concesso l' utilizzo di mezzi di produzione che noi invece abbiamo già bandito da tempo. Un esempio, loro possono ancora usare solventi e vernici da noi proibiti da tempo e questo, per chi lo capisce, permette appunto di ottenere prodotti finiti migliori, quindi, tanto x citare un esempio, una metallizzazione UV ottenuta con vernici e solventi permette un più facile rispetto degli standard qualitativi rispetto a quella ottenuta qui da noi che utilizziamo vernici all' acqua. ( che ha messo in croce tanti utilizzatori nostrani).
Non sono più bravi di noi, lavorano come noi gli abbiamo insegnato, possono solo continuare ad avvelenarsi. Giusto o sbagliato la realtà per il momento è questa.

esempi come questo ce ne sono a bizzeffe.....
il cromo esavalente, per esempio... .qui è vietatissimo. in cina, india etc etc... è ancora tranquillamente utilizzato. viene utilizzato per tantissime cose... dalle cromature, ai trattamenti dei metalli, alla concia delle pelli etc etc...

il cfc.... qui vietatissimo. ampiamente utilizzato al di fuori dall'europa ( non solo cina )

etc etc etc....
avatar
Bum Bum
Jeeper °IIIIII
Jeeper °IIIIII

Data d'iscrizione : 31.08.10
Età : 31
Località : Lecco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum